WhatsApp è una delle applicazioni più utilizzate in tutto il mondo con oltre 2 miliardi di utenti a livello globale. Questo significa che moltissime persone lo utilizzano per comunicare con colleghi di lavoro, amici e partner. Tramite questo canale passano messaggi importanti, che in alcuni casi possono essere cancellati per errore.

L’utilizzo di WhatsApp come mezzo di comunicazione per tradimenti, infedeltà o altri comportamenti spiacevoli è sempre più comune. E spesso le tracce vengono insabbiate cercando di eliminare la chat dall’applicazione per evitare di essere scoperti. Ma nei paragrafi seguenti scopriremo perché e come sia possibile recuperare le chat cancellate o perse su WhatsApp.

Perché recuperare le chat di WhatsApp? I motivi più comuni

Sono tante le motivazioni che spingono persone di ogni età a cercare metodi per recuperare chat di WhatsApp. Scopriamo insieme le più comuni, fornendo qualche informazione aggiuntiva.

Eliminazione accidentale

Errare è umano, questo lo sappiamo. E quindi può succedere di eliminare una chat importante da WhatsApp per errore o per svista. Per fortuna non tutto è perduto e potrai recuperare le tue preziose informazioni seguendo i consigli riportati più in basso. Tutte queste informazioni potrebbero risultare indigeste a una persona alle prime armi, ma sarà sufficiente seguire i passaggi uno per volta per ottenere il risultato desiderato.

Problemi nel passaggio a un nuovo telefono

Se hai comprato un nuovo smartphone e hai provato a trasferire tutte le app (e i relativi contenuti) nel telefono appena acquistato, potresti aver notato che alcune chat mancano del tutto o si sono perse lungo il trasferimento. Ci sono dei modi per risolvere questa problematica? Sì, ne parliamo più in dettaglio in seguito.

Formattazione del telefono

La formattazione è l’atto che cancella la memoria del telefono, riportando allo stato di default, con le impostazioni del produttore. La prudenza suggerirebbe la creazione di backup prima di un’attività così importante, ma insieme scopriremo se ci sono dei metodi per ripristinare le chat di WhatsApp formattate e quali step seguire per arrivare all’obiettivo.

Problemi al telefono: rotture o bug del sistema operativo

Succede, per guasti o improvvisi bug, che il telefono non funzioni più. In questi casi non resta molto da fare se non acquistare un telefono nuovo, cercando però di recuperare quante più informazioni possibili dalla memoria del precedente. Non tutto è perduto finché ci sono dei file di backup o hai installato un programma per recuperare messaggi eliminati.

Come recuperare messaggi cancellati di WhatsApp dal backup?

Una delle principali metodologie disponibili per recuperare i messaggi cancellati di WhatsApp è controllare nei file di backup conservati in locale o su Google Drive. Vediamo più nel dettaglio come funzionano questi due metodi.

Come recuperare WhatsApp online dal backup locale?

Per questo primo metodo dovrai seguire i seguenti step, dopo esserti accertato che l’opzione di backup locale sia stata attivata sul tuo account. Se così non fosse, questo metodo non sarà efficace. In caso contrario, potrai:

  1. Aprire le impostazioni di WhatsApp.
  2. Aprire la sezione “Chat”.
  3. Aprire la sezione “Backup delle chat”
  4. Qui potrai vedere a che ora è stato eseguito l’ultimo backup locale.
  5. Successivamente, dovrai navigare all’interno dell’archivio di memoria del tuo dispositivo (o altro file per la gestione dei file) e cercare il file WhatsApp.
  6. In seguito, dovrai aprire i “Database” e cercare il file “msgstore” nel quale sono conservate le chat, con la data più recente, ovvero quello senza data nel nome.
  7. Dovrai poi eliminare il file “msgstore.db.crypt12“ e usare questo nome del file per rinominare il file di backup che intendi ripristinare.
  8. Come ultima cosa, dovrai procedere alla disinstallazione e alla reinstallazione dell’app così da finalizzare il ripristino.

Come recuperare i messaggi di WhatsApp tramite Google Drive?

recuperare chat whatsapp

In questo caso, sarà necessario attivare la funzionalità di backup dei messaggi e delle chat di WhatsApp su Google Drive. Inoltre, le impostazioni di backup dovranno ricondurre WhatsApp all’account di Google Drive corretto. Dopo esserti accertato di questa condizione fondamentale, potrai passare ai seguenti passaggi:

  1. L’associazione fra gli account WhatsApp e Google Drive deve essere totale. Ovvero servono lo stesso numero telefonico e credenziali dell’account Google utilizzati per la creazione iniziale del backup Google Drive.
  2. Dopo aver verificato questo aspetto cruciale, dovrai disinstallare e reinstallare l’app di WhatsApp dal tuo telefono (o da quello in cui intendi ripristinare le chat).
  3. Selezionare “Ripristina” per prendere i file di backup (multimediali e di messaggio) su Google Drive.
  4. Seleziona poi “Avanti” dopo che il ripristino sarà stato ultimato.
  5. Dopo essere state inizializzate e ripristinate le chat, la procedura automatica passerà hai file di altro tipo. Nel caso in cui non ci fossero file di backup su Google Drive, l’azione verrà completata automaticamente sull’archivio locale.

Come recuperare messaggi di WhatsApp vecchi senza backup?

Il discorso invece si complica se il backup non è stato automatizzato sul tuo account. In questi casi come recuperare i messaggi di WhatsApp? Ci si dovrà basare sui salvataggi automatici che vengono effettuati di default sugli smartphone con sistema operativo Android, oppure seguire i seguenti 2 metodi.

Recuperare i messaggi via e-mail

I file contenenti i messaggi possono essere inviati comodamente via e-mail qualora sia stato preimpostato il backup come descritto in precedenza. I file salvati a cadenze regolari possono infatti essere condivisi attraverso la casella di posta elettronica nel nuovo dispositivo, nel quale sarà sufficiente incollare la cartella all’interno del file relativo alle chat dell’app di messaggistica.

Come recuperare i messaggi di WhatsApp con mSpy?

Per tutte le persone che desiderano avere un controllo più diretto e profondo sul dispositivo di un’altra persona, sono disponibili applicazioni che consentono, ad esempio, di monitorare l’attività allo smartphone di un minore, come tuo figlio. Con app come mSpy potrai infatti, fra le altre cose, anche leggere i messaggi ricevuti su WhatsApp, compresi quelli cancellati, e quelli contenuti in chat eliminate o archiviate.

Uno strumento eccezionale che ti conferisce un controllo a 360° sul dispositivo terzo senza alcun pericolo di essere scoperti, trattandosi di un’applicazione discreta e che rimane attiva in background.

Fra le altre cose, con mSpy potrai:

  • Monitorare in tempo reale la posizione di tuo figlio.
  • Controllare cosa scrive sulle principali app di messaggistica e social e con chi si scrive. Riceverai in tempo reale i messaggi che vengono inviati al telefono posto sotto monitoraggio.
  • Ricevere notifiche personalizzate ogni qual volta tuo figlio esca al di fuori di un’area circoscritta da te prestabilita.
  • Monitorare le chiamate e consultare i registri delle chiamate in entrata e in uscita.
  • Vedere quali siti internet visita e bloccare quelli che reputi pericolosi o non adatti alla sua età.

Una soluzione a pagamento definitiva che copre tutte le necessità di monitoraggio e di recupero di chat WhatsApp cancellate.

Come è possibile recuperare i messaggi di WhatsApp cancellati con mSpy?

Tante persone si chiedono se è possibile recuperare i messaggi di WhatsApp cancellati tramite app esterne. mSpy ti permette di fare questo e tanto altro. Attraverso un pratico pannello di controllo, avrai infatti accesso a tutte le principali sezioni del dispositivo monitorato, e potrai quindi leggere i messaggi scritti e ricevuti, compresi anche quelli cancellati.

mSpy non si limita a questo ma offre queste ulteriori funzionalità:

  • Controllo delle chiamate: con questa app spia potrai vedere le chiamate in arrivo e quelle in uscita, la durata e i numeri chiamati.
  • Controllo dei messaggi SMS: oltre ai messaggi di WhatsApp, potrai anche leggere i messaggi SMS ricevuti e inviati.
  • Leggere i messaggi ricevuti dalle principali app di messaggistica come Telegram, Skype, Instagram, Google Hangout, Messenger di Facebook, Snapchat e WhatsApp.
  • Controllare la posizione in tempo reale tramite GPS.
  • Attivare il Geofencing che ti permette di tracciare un perimetro virtuale. Se la persona monitorata uscirà da questo perimetro, ti verrà inviata una notifica.
  • Potrai vedere quali app sono installate all’interno del dispositivo.
  • Avrai pieno accesso ai file multimediali contenuti nella memoria del telefono, incluse immagini, video e vocali / audio.
  • Monitorare l’attività di navigazione, accedendo a la cronologia, bloccando i siti web che desideri, consultando i siti web messi fra i preferiti e impostando delle notifiche su certe parole chiave.
  • Consultare i contatti memorizzati e vedere le attività fissate sul calendario.
recuperare messaggi cancellati whatsapp

Come recuperare le chat di WhatsApp senza backup — Le domande più frequenti

Per dare informazioni più concrete, cerchiamo di rispondere alle domande più comuni, raffigurando scenari in cui forse anche tu ti trovi. Se ti stai chiedendo come recuperare le chat di WhatsApp senza backup, forse la soluzione per il tuo caso specifico è in uno di questi paragrafi.

Come recuperare vecchie chat di WhatsApp su un telefono nuovo?

I due metodi descritti in precedenza sono perfetti se ti stai domandando come recuperare vecchie chat di WhatsApp su un telefono appena comprato. Il primo metodo prevede il ripristino dei messaggi conservati tramite backup su Google Drive o iCloud. Il secondo invece si basa sul backup locale. Ne abbiamo già parlato in precedenza, ma per riassumere le fasi principali dovrai avere effettuato l’accesso con il tuo account Google e aver attivato il backup su Google Drive sul vecchio telefono. 
Tale impostazione si può trovare seguendo il percorso “Impostazione di WhatsApp → Chat → Backup” e ti consentirà di scegliere cosa conservare (solo le chat o anche i file) e la frequenza con la quale verrà effettuato il backup. Non appena avrai effettuato il login sull’app installata nel nuovo telefono, ti verrà proposto di ripristinare le chat conservate sul backup di Google Drive. Non dovrai far altro che scegliere l’opzione “Ripristina” e il gioco sarà fatto. 

Per quanto tempo vengono memorizzati i messaggi di WhatsApp?

Se ti sei fatto questa domanda perché desideri recuperare dei messaggi eliminati su WhatsApp ma temi che sia troppo tardi, è opportuno fare una distinzione. I file vengono memorizzati sul telefono nella memoria locale e anche in formato backup (locale o su Google Drive). Se hai cancellato un messaggio, puoi ripristinarlo tramite backup, che viene creato dal momento in cui hai attivato l’impostazione e conserverà i messaggi finché ci sarà spazio disponibile e l’account di Google sarà attivo. Per quanto concerne i backup locali, sul tuo dispositivo verranno conservati i messaggi degli ultimi 7 giorni.

Dove si trova il backup di WhatsApp su Google Drive?

Per localizzare il file di tuo interesse, puoi utilizzare la barra di ricerca con la parola chiave “WhatsApp” oppure aprire la cartella principale, cercare il file WhatsApp manualmente e aprirlo. Al suo interno, le chat e i file vengono conservati nella sotto cartella “Database” nella quale sono presenti tutti i messaggi inviati e ricevuti. Invece, i file multimediali vengono conservati in un’altra sottocartella che si chiama “Media”. Accedendo a questa cartella dal tuo computer, potrai recuperare le chat di WhatsApp senza telefono.

Come eliminare le chat di WhatsApp per entrambi i contatti?

Se si tratta di una chat con due contatti, non dovrai far altro che selezionare l’opzione “Elimina per tutti” dopo aver fatto tap sul messaggio selezionato. Tale azione sarà del tutto inutile se il messaggio sarà già stato ricevuto e letto dal destinatario, ovvero nel caso in cui le due spunte siano diventate blu. Ne consegue che è impossibile recuperare messaggi WhatsApp cancellati dal mittente a meno che sul suo telefono tu non abbia installato un’app potente come mSpy per monitorare e leggere i messaggi. Consigliamo mSpy perché le alternative non sono altrettanto funzionali e in alcuni casi sono anche pericolose.

Come recuperare vecchi backup di WhatsApp?

Seguendo il procedimento elencato più in alto, ovvero facendo leva sui file di backup memorizzati su Google Drive, potrai scegliere fra varie date, quella che reputi più adatta alle tue necessità. Va ribadito che non ti consentirà di recuperare conversazioni WhatsApp di un altro numero, azione possibile esclusivamente attraverso app come mSpy. Ricorda che nel backup i file più risalenti nel tempo hanno come titolo “msgstore-[data]” (nel valore data è inserita la data in cui è stato creato il file di ripristino), quelle meno vecchie hanno invece come nome del file msgstore.db.crypt12. 

Come recuperare conversazioni di WhatsApp sul PC?

Attraverso il computer, accedendo al profilo Google associato all’account WhatsApp e Google Drive, ti sarà possibile recuperare le conversazioni del passato. Così si possono anche recuperare messaggi cancellati su WhatsApp, con le modalità descritte in precedenza di recupero tramite backup.

Come posso consultare la storia dei messaggi di WhatsApp?

Dipende da cosa intendi con storia dei messaggi. Se vuoi consultare tutti i messaggi inviati e ricevuti tramite il tuo account di WhatsApp dalla sua creazione iniziale, doversi procedere tramite backup. La procedura per dispositivi Android è già stata descritta più volte, conviene quindi ora soffermarsi su quella per smartphone Apple. Inizialmente, dovrai aver cura di verificare che i backup su iCloud siano stati creati attraverso il percorso “WhatsApp → Impostazione → Chat → Backup”. 
In questa sezione dovrebbe essere possibile leggere l’ultima data in cui è stato eseguito il backup. Se tale data non fosse presente, i file di backup non sono stati creati. In caso contrario potrai eliminare e reinstallare WhatsApp. Dopo aver completato la procedura di verifica del tuo numero telefonico, non dovrai far altro che seguire le notifiche per ripristinare la storia (o cronologia) delle tue chat WhatsApp per compiere varie azioni come recuperare messaggi WhatsApp cancellati dal mittente. Specularmente a quanto accade su Android, anche su smartphone iOS dovrai aver effettuato l’accesso utilizzando l’ID Apple che utilizzi per iCloud e iCloud Drive.
Un altro aspetto da non dimenticare è quello dello spazio di archiviazione. Se desideri recuperare tutte le chat da backup, ti servirà uno spazio sulla memoria del tuo iPhone più che doppio rispetto alle dimensioni dei file come indicate sul backup, questo perché su iCloud i file sono compressi. Un’altra nota importante riguarda il numero di telefono: quello utilizzato per il backup e per il ripristino devono coincidere.

Come recuperare chat di WhatsApp: Note finali

Questi sono i metodi che funzionano davvero per recuperare le chat di WhatsApp. Per chiunque volesse recuperare chat di WhatsApp senza backup gratis, ricordiamo che è vero che sono disponibili app gratuite che permettono di ottenere questo risultato, ma alla prova pratica sono deludenti se non dannose (potrebbero installare file pericolosi all’interno dei telefoni coinvolti).

Per una selezione efficace senza backup è preferibile andare a colpo sicuro con mSpy, un’applicazione utilizzata da milioni di utenti in tutto il mondo. A fronte del pagamento di un abbonamento mensile (dal costo abbordabile e inferiore a 1 dollaro al giorno) avrai un insieme di funzionalità completo che soddisfaranno tutte le tue necessità e anche di più. L’installazione è semplice, dato che nella maggior parte dei casi non richiede più di 5 minuti. In caso di necessità, potrai comunque contattare l’assistenza online che ti aiuterà passo dopo passo 24 ore su 24.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *