Se vuoi monitorare l’attività su WhatsApp di un’altra persona, si tratti di un dipendente della tua azienda, un tuo famigliare o il tuo partner, puoi farlo in diversi modi, sfruttando le potenzialità tecnologiche delle app per clonare Whatsapp.

La clonazione di WhatsApp comporta la creazione di una copia esatta dei dati del telefono che desideri controllare, dandoti così la possibilità di leggere i messaggi inviati e ricevuti, controllare le chiamate ricevute e ottenere altre informazioni, consultando semplicemente il tuo smartphone o il tuo computer.

Questa soluzione può essere particolarmente utile per controllare l’attività dei propri figli o dei dipendenti durante l’orario di lavoro, o anche più semplicemente per trasferire i dati da un telefono a un altro appena comprato.

La migliore applicazione per clonare Whatsapp disponibile sul mercato è mSpy. Un programma che svolge la sua attività in modo discreto, senza farsi rilevare dall’utente sotto monitoraggio. mSpy è compatibile con smartphone Android e ti consente di visualizzare tutte le informazioni principali sul dispositivo, tramite un pannello di controllo intuitivo.

Che tu voglia sapere come clonare Whatsapp di un’altra persona o semplicemente trasferire i contatti e le foto da uno smartphone a un altro, mSpy potrebbe fare al caso tuo. Seguendo la guida presente in questa pagina, puoi installare l’applicazione e iniziare a monitorare il dispositivo che ti interessa a distanza, senza il rischio di essere scoperto. In alternativa, puoi esplorare gli altri metodi disponibili elencati nel resto della pagina.

In ogni caso, ricorda che il monitoraggio di un dispositivo senza il consenso dell’utente può avere implicazioni legali.

Installa l’App mSpy in gran segreto 

Inizialmente, se vuoi davvero sapere come clonare WhatsApp a distanza e ottenere tutti i dati in esso inseriti o se vuoi monitorare le attività telefoniche di qualcuno come messaggi di testo, chiamate in entrata e in uscita, file multimediali condivisi, password e la messaggistica del suddetto WhatsApp, ti basta optare per il software denominato mSpy.

Quest’ultimo infatti è uno dei migliori presenti sul mercato e con cui potrai monitorare tutte le attività del telefono cellulare della persona che ti sta a cuore e persino di consegnare i dati direttamente al tuo dispositivo.

LE MIGLIORI APP SPY

I vantaggi offerti da mSpy – applicazione per clonare Whatsapp

clonare un telefono

Se devi clonare o tracciare un telefono o trasferire dei dati da un dispositivo vecchio a uno nuovo, per prima cosa devi creare un file di backup, così da evitare problemi in caso di interruzioni durante la clonazione.

Al di là delle valutazioni specifiche per l’obiettivo che vuoi raggiungere leggendo questo articolo, potrebbe capitare in qualsiasi momento di perdere il proprio smartphone o che una caduta lo renda utilizzabile: in questi casi, un backup consente il recupero immediato di tutte le informazioni memorizzate.

Chi cerca un’app per clonare Whatsapp può provare mSpy, un’applicazione a pagamento che non si limita a clonare e monitorare WhatsApp a distanza, ma ti permette anche di eseguire backup dei dati su vari dispositivi. Così, ad esempio, potrai tenere d’occhio i tuoi figli, vedere come usano il telefono, e prendere i dati che ti servono in modo del tutto anonimo, proprio come farebbe una spia professionale.

Dopo aver installato mSpy sul dispositivo Android che desideri controllare, avrai accesso immediato alla funzione di backup dei dati, direttamente dal pannello di controllo navigabile tramite il sito di mSpy.

Oltre a consentirti di clonare le chat di Whatsapp senza il telefono della vittima con il backup, mSpy offre diverse altre funzioni utili per i genitori preoccupati o per gli imprenditori sospettosi. Ecco una panoramica veloce dei punti principali:

  • Tracciamento della posizione tramite GPS: questa funzione consente di controllare in tempo reale la posizione del dispositivo, che si tratti di un iPhone o di uno smartphone Android. È uno strumento molto usato dai genitori e dai partner che sospettano un tradimento.
  • Keylogger: con la funzione di keylogger di mSpy, avrai la possibilità di registrare tutte le sequenze di tasti utilizzate sul dispositivo messo sotto controllo. Questo significa che è possibile ricostruire le conversazioni avvenute su WhatsApp o su qualsiasi altro social.
  • Controllo delle chiamate: dopo aver installato mSpy, avrai la possibilità di visualizzare tutte le chiamate in arrivo e in uscita, potendo inoltre consultare dettagli relativi alla durata della chiamata e l’ora in cui è stata fatta. Questa app per clonare Whatsapp ti consente anche di bloccare chiamate da numeri specifici direttamente dal pannello di controllo.
  • Accesso ai file contenuti nel dispositivo: mSpy ti offre la possibilità di accedere a tutti i file multimediali memorizzati sullo smartphone che desideri controllare, inclusi quelli inviati e ricevuti tramite WhatsApp. Una soluzione molto utile per chi sta cercando foto o file compromettenti che potrebbero dimostrare a livello legale un tradimento.
  • Monitoraggio della cronologia Internet: mSpy può rivelare tutti i siti Web visitati dall’utente, fornendo una visione dettagliata della cronologia, uno dei documenti più “temuti” da tutti i visitatori della rete.
  • Recupero di dati da contatti e calendario: potrai accedere a tutte le informazioni relative ai contatti e agli eventi del calendario del dispositivo monitorato, oltre a poter leggere le email inviate e ricevute.

Per chi desidera controllare più di un dispositivo per volta, mSpy richiede l’acquisto di più licenze. Se però vuoi semplicemente spostare la tua attenzione da uno smartphone all’altro, non dovrai far altro che installare l’app per clonare Whatsapp nel nuovo device, utilizzando la licenza già acquistata, annullando contestualmente il monitoraggio del dispositivo precedente.

Funzionamento di mSpy, l’app per clonare Whatsapp

Come è stato già anticipato, mSpy è un’applicazione che dà la possibilità di monitorare un telefono, sia questo quello della tua ragazza, o di qualsiasi altra persona, senza che la persona controllata se ne accorga.

Clonare Whatsapp senza il telefono della vittima è sostanzialmente impossibile. Per installare l’applicazione, è sufficiente avere a disposizione il telefono per qualche minuto. Si dovrà infatti scaricare e installare il software, completando la configurazione come indicato sul sito ufficiale.

Una volta installato, mSpy rimane in esecuzione in background, estrae i dati e li carica sui server, dandoti l’accesso completo a tutte le informazioni raccolte. L’applicazione mSpy è stata progettata per essere completamente invisibile agli occhi del soggetto “target”.

Il suo funzionamento è caratterizzato da questi elementi:

  • Funziona in modalità invisibile, rendendo la sua rilevazione quasi impossibile.
  • L’icona dell’app viene nascosta automaticamente dopo l’installazione.
  • L’app non lascia tracce sul dispositivo dopo l’installazione.
  • Utilizza solo 2 MB di spazio di archiviazione.
  • Il consumo della batteria da parte di mSpy è ridotto, così da evitare surriscaldamenti improvvisi o di prosciugare la carica disponibile.
  • Il software funziona in background, senza interferire con le altre applicazioni del dispositivo.

Compatibilità di mSpy con dispositivi Android e iPhone

Sebbene mSpy sia considerata dagli esperti la soluzione ideale per clonare WhatsApp su dispositivi Android, bisogna sottolineare che questa app è compatibile anche con altri sistemi operativi, incluso iOS. La compatibilità di mSpy con le due opzioni più diffuse sul mercato degli smartphone in Italia la rende una soluzione versatile per il monitoraggio di vari dispositivi mobili.

Ecco le specifiche tecniche relative alla compatibilità di mSpy per dispositivi Android e Apple, con dati aggiornati al 2023:

Requisiti di mSpyPer dispositivi AndroidPer dispositivi iOS
Compatibilità del sistema operativoIl dispositivo da monitorare deve avere installato un sistema operativo Android 4 o successivoDispositivo con jailbreak: compatibile con iOS 11 – 14.8.1; Dispositivo senza jailbreak: compatibile con tutte le versioni di iOS
Connessione a internetNecessaria per il monitoraggio.Necessaria per il monitoraggio.
Accesso fisico al dispositivoNecessario per installare mSpyNecessario per installare mSpy, a meno che il backup su iCloud sia attivo
Modifica del dispositivoIl root del dispositivo è necessario per monitorare le app di messaggistica istantanea come WhatsappIl jailbreak del dispositivo non è necessario in assoluto ma serve per clonare Whatsapp
Come capire la versione del sistema operativoAccedi al menù del telefono > Seleziona “Impostazioni di sistema” > Scorri verso il basso > Seleziona “Informazioni telefono” > Verifica la voce “Versione Android”Seleziona “Impostazioni” > Dal menu “Impostazioni” , seleziona “Generali” > Dalla scheda Generali, seleziona “Informazioni” > Scorri l’elenco e vedrai il “Numero Versione”

Altre app per clonare Whatsapp e metodi alternativi

Oltre a mSpy, ci sono altre app per clonare la chat di Whatsapp e metodi diversi che si possono usare in circostanze particolari. Qui sotto un breve elenco delle soluzioni alternative principali.

Come clonare Whatsapp su un altro telefono con WhatsApp Web

Il metodo più semplice per clonare un account WhatsApp è utilizzare WhatsApp Web. Questo servizio permette di accedere al proprio account WhatsApp da un computer o un tablet. Ecco come funziona:

  1. Apri una pagina di un browser sul tuo computer e visita il sito di WhatsApp Web.
  2. Apri WhatsApp sullo smartphone che desideri controllare e tocca i tre puntini in alto a destra per aprire il menù.
  3. Seleziona WhatsApp Web.
  4. Ora sul telefono aprirà un lettore di codici QR. Scansiona il codice QR mostrato sullo schermo del computer.
  5. Una volta scansionato il codice, l’account WhatsApp del telefonino sarà clonato sul computer e sarà possibile leggere tutti i messaggi da tutte le chat.

Ricorda che WhatsApp Web funziona solo quando il telefono da monitorare è connesso a Internet e la versione web è aperta. Inoltre, sullo smartphone verrà mostrata una notifica ogni volta che l’account Whatsapp sarà visibile anche su computer o tablet.

Spoofing di un MAC

Il metodo dello spoofing è un po’ più complicato e richiede una conoscenza tecnica più avanzata rispetto al sistema precedente. Si basa infatti su una modifica dell’indirizzo MAC dello smartphone in modo che corrisponda a quello del telefono della persona che vuoi monitorare.

Prima di tutto, dovrai scoprire l’indirizzo MAC del telefono che vuoi clonare. Su Android, puoi trovarlo in “Impostazioni > Informazioni sul telefono > Stato > Informazioni hardware > Indirizzo MAC Wi-Fi”. Su iPhone, invece, segui il percorso “Impostazioni > Generale > Informazioni > Indirizzo Wi-Fi”.

Una volta trovato l’indirizzo MAC, dovrai cambiare quello del tuo telefono. La procedura da seguire varia a seconda del tipo di smartphone che stai utilizzando, quindi ti consigliamo di cercare una guida online specifica per il tuo modello.

Dopo aver cambiato l’indirizzo MAC, dovrai installare WhatsApp sul telefono e inserire il numero della persona che desideri spiare. Riceverai un codice di verifica sul suo telefono, che dovrai inserire sul tuo per completare correttamente il tutto.

Backup di WhatsApp

Un altro metodo per clonare un account WhatsApp si basa sul sistema di backup di WhatsApp. Una soluzione utile se hai accesso fisico al telefono che vuoi clonare.

  1. Dovrai fare un backup, prima di clonare le chat di WhatsApp sul telefono. Puoi farlo aprendo Whatsapp e poi seguendo il percorso “Impostazioni > Chat > Backup delle chat”.
  2. Una volta effettuato il backup, dovrai trasferire i dati appena raccolti sul tuo telefono. Puoi farlo utilizzando un cavo USB o facendo l’upload su cloud (ad es. Google Drive o iCloud).
  3. Per concludere, dovrai installare WhatsApp sul tuo telefono e fare il ripristino del file di backup appena creato durante la configurazione.

Prima di seguire uno qualsiasi di questi metodi, ricorda che la violazione della privacy è un reato e può portare a gravi conseguenze legali. Vale la pena ribadire che clonare Whatsapp senza il telefono della vittima non è possibile, oltre che pericoloso.

Confronto fra mSpy e metodi alternativi

App a pagamento come mSpyMetodi alternativi (WhatsApp Web, Spoofing del MAC, Backup di WhatsApp)
Pro
Facilità d’usoElevata: le app a pagamento come mSpy sono facili da utilizzare e non richiedono particolari competenze tecniche.Variabile: WhatsApp Web è facile da usare, mentre lo Spoofing del MAC e il Backup di WhatsApp richiedono competenze tecniche più avanzate.
FunzionalitàAmpie: mSpy offre una gamma di funzionalità oltre alla clonazione di WhatsApp, come il monitoraggio di altre app di messaggistica, la localizzazione GPS, ecc.Limitate: i metodi alternativi permettono di clonare solo l’account WhatsApp, e non offrono funzionalità aggiuntive.
Supporto clientiPresente: mSpy e altre app simili offrono un servizio clienti per aiutare gli utenti in caso di problemi.Assente: i metodi alternativi non offrono alcun tipo di supporto clienti.
Contro
CostoLe app come mSpy sono a pagamento, e il costo può essere elevato a seconda delle proprie disponibilità.Gratis: i metodi alternativi non hanno alcun costo.
Privacy e legalitàRispettano le leggi sulla privacy, purché vengano utilizzate con il consenso della persona il cui dispositivo si intende monitorare.Potenzialmente illegali: se usati senza consenso, possono violare le leggi sulla privacy.
AffidabilitàAlta: le app a pagamento come mSpy sono affidabili e offrono un servizio professionale e stabile.Variabile: l’affidabilità dei metodi alternativi può variare. Solitamente queste soluzioni non sono efficaci come le app a pagamento.
Necessità di accesso fisicoNecessario solo per l’installazione iniziale.Spesso necessario: i metodi alternativi, specialmente lo spoofing del MAC e il backup di WhatsApp, richiedono l’accesso fisico al telefono target.
TracciabilitàLe app a pagamento come mSpy sono difficili da rilevare sul dispositivo controllato.Potenzialmente più rilevabili: i metodi alternativi, in particolare WhatsApp Web, notificano l’utente quando il suo account viene visualizzato da un PC.

Conclusione

Siamo così giunti alla fine di questo articolo che spiega come clonare Whatsapp su un altro telefono tramite un’app a pagamento o attraverso alcuni metodi alternativi. Speriamo che le informazioni fornite siano tornate utili ai lettori e abbiano contribuito a fare chiarezza su un argomento di larghissimo interesse ma su cui spesso si fa cattiva informazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *